Resilienza energetica, che cos’è e come può essere applicata nel futuro delle Smart City

Resilienza energetica, che cos’è e come può essere applicata nel futuro delle Smart City

Per migliorare l’efficienza energetica di una città il concetto di resilienza energetica può venire in aiuto, ecco come!

La richiesta di energia elettrica a livello mondiale è in continuo aumento, e per far fronte a questo fabbisogno è importante sviluppare soluzioni che non incidano significativamente sull’ambiente. Sviluppando all’interno delle città il concetto di resilienza energetica si favorirà l’adozione di fonti rinnovabili per la produzione di energia, insieme ad un significativo risparmio sui consumi e ad un occhio di riguardo verso la sostenibilità ambientale e l’efficienza energetica.

Resilienza energetica, caratteristiche e ambiti di applicazione

Il concetto di resilienza proviene dall’ambito psicologico ed informatico, e sta ad indicare comportamenti che integrano la capacità di adattamento alla disponibilità di trasformazioni e cambiamenti. Questo termine è entrato da diversi anni anche nel lessico degli urbanisti per significare il grado di resistenza di una città alle variazioni climatiche ed ambientali.

La resilienza energetica prevede il coinvolgimento di tutta la comunità cittadina in un percorso di rigenerazione urbana che ha come focus il miglioramento dei consumi di energia elettrica degli edifici urbani. Per fare ciò è necessario sviluppare tecnologie innovative e semplici nel loro utilizzo, oltre ad utilizzare fonti rinnovabili che producono energia senza emissioni inquinanti. In particolare, in base al concetto di resilienza energetica, gli impianti eolici e solari presenti sul territorio dovrebbero essere in grado di produrre una quantità di energia molto maggiore del contestuale fabbisogno cittadino.

La resilienza rappresenta oggi un fattore fondamentale per il miglioramento dell’efficienza energetica di una città e per lo sviluppo sostenibile. Questa impostazione mentale e pratica va ad agire sui modelli organizzativi e gestionali dei centri urbani, partendo proprio dagli abitanti, che in questo contesto svolgono un ruolo attivo e di consumatori consapevoli di energia.

Il concetto di resilienza energetica sta alla base della trasformazione di una città in una Smart City: una città intelligente dovrebbe, infatti, avere un impatto ambientale pari a zero, consumi di energia elettrica regolamentati e cittadini sensibili nei confronti dell’ambiente. Il futuro delle Smart City è legato alla resilienza energetica perché tanto più un centro urbano sarà in grado di resistere ai cambiamenti ambientali in atto, tanto più saprà reagire positivamente a questi ultimi, proponendo soluzioni innovative ed intelligenti per ridurre l’inquinamento, evitare gli sprechi e migliorare, internamente ed esternamente, la propria efficienza energetica.

Consulta le soluzioni E.ON per la luce e il gas pensate per ridurre gli sprechi, i consumi e l’inquinamento ambientale