Modena Smart Life, l’intervento di E.ON al festival

Modena Smart Life, l’intervento di E.ON al festival

E.ON ha partecipato al Modena Smart Life illustrando soluzioni e tecnologie che permettono ai clienti business di migliorare l’efficienza energetica della propria azienda

Dal 28 al 30 settembre 2018 Modena è stata la cornice del Modena Smart Life, il festival dedicato alla cultura digitale. Alla manifestazione abbiamo partecipato anche noi di E.ON con un intervento che ha messo al centro l’importanza della tecnologia come fornitore di risorse e soluzioni per il progresso e il miglioramento dei sistemi produttivi e organizzativi delle PMI e delle grandi imprese inserite all’interno delle smart city.

L’intervento di E.ON al Modena Smart Life

Il 28 settembre 2018, nella cornice del Modena Smart Life, si è tenuto il workshop “Da Smart City a Smart Land con le imprese al centro”, organizzato da CNA di Modena, Agenzia per l’Energia e lo Sviluppo Sostenibile di Modena in stretta collaborazione con Energia Media.

Nell’incontro di E.ON si è voluto sottolineare come la nuova cultura d’impresa sia in grado di mettere in dialogo chi governa con i territori, portando ai cittadini e ai politici valori e servizi, e facendo crescere l’economia locale secondo modelli etici e sostenibili. Al workshop ha preso parte anche Claudio Pagliara di E.ON, che ha illustrato una tematica molto importante per le imprese e la popolazione, ovvero l’ “Efficienza 4.0. L’energia nella quarta rivoluzione industriale”.

Partendo dal nuovo concetto di energia, che con E.ON si diversifica in commodities, produzione di energia distribuita, digitalizzazione, sostenibilità, utilizzo di fonti rinnovabili, efficienza energetica e riduzione degli sprechi, è stato messo in evidenza un dato significativo per le imprese: nel 2017 noi di E.ON siamo riusciti a ottenere un risparmio nel settore B2B pari a 850 mila tonnellate di CO2.

Nell’elaborazione di strategie e soluzioni per i clienti B2B, siamo riusciti poi a raggiungere altri importanti risultati, fra cui:

  • presenza in 14 Stati Europei;
  • risparmio energetico per le imprese, che ci scelgono come fornitori, compreso fra il 20% e il 40%;
  • portafoglio clienti di più di 7000 imprese connesse al nostro Energy Management Centres & Remote Central Control;
  • potenza elettrica installata superiore ai 1500 MW.

Per quanto riguarda l’Italia, noi di E.ON, abbiamo sviluppato la cultura e il concetto di efficienza energetica proponendo soluzioni ad hoc per i nostri clienti B2B, installando sistemi di energia con una capacità di più di 300 MW generata da fonti rinnovabili, e di circa 70 MW ottenuta da impianti di cogenerazione.

Per i clienti business è stato fatto un ulteriore passo avanti tecnologico: E.ON Optimum, lo strumento con cui il cliente industriale o la PMI possono prendere decisioni sulla gestione dei costi dell’energia e dell’ottimizzazione dei processi produttivi. E.ON Optimum è una piattaforma digitale che offre vari livelli di servizio progettati e pensati per le esigenze dei singoli attori operanti all’interno del sistema produttivo del cliente e che possono essere connessi al sistema energetico con lo scopo di render più efficiente il processo produttivo.
E.ON Optimum presenta poi una serie di vantaggi per le imprese:

  • riduzione dei costi;
  • aumento dei risparmi;
  • raggiungimento degli obiettivi energetici;
  • trasformazione delle proprie sfide energetiche in reali vantaggi competitivi;
  • protezione e tutela dell’ambiente.

E.ON Optimum è una piattaforma ideale per ottimizzare i processi industriali, poiché consente di raccogliere dati, contestualizzarli e modellarli per creare soluzioni di processo efficienti ed efficaci per la propria azienda. In questo senso, E.ON Optimum permette di rendere i processi decisionali più semplici e veloci, ottimizzare i componenti di un processo, creare una panoramica dei grandi processi industriali e ridurre i down-time di processo.
Inoltre, questa piattaforma è anche in grado di aumentare l’efficienza della produzione, rilevando anomalie, innescando nuovi processi di manutenzione predittiva e generando dei benchmark energetici che permettono di migliorare il sistema produttivo.

Come migliorare l’efficienza energetica della propria azienda grazie a E.ON

L’intervento di E.ON al Modena Smart Life ha previsto poi, la presentazione di OPTIMUM Enterprise Manufacturing, un applicativo che consente di modellare un gemello virtuale dell’azienda interfacciato con tutti gli applicativi ERP e sul quale è possibile operare per ottimizzare i processi produttivi ed energetici. Questo strumento permette di operare nel mondo del business aziendale attraverso tre livelli di invasività: dalla visibilità, alla produttività fino alla qualità del processo.

Per quanto riguarda la visibilità l’Enterprise Manufacturing può accedere alle informazioni critiche dell’impianto in ogni momento, è in grado di misurare e migliorare l’efficacia dei processi produttivi, comparando i KPI generati per tutta l’azienda, e creando benchmark per paragonare le linee produttive e i trend e la qualità delle performance dei processi. Per migliorare la produttività invece, questo applicativo acquisisce automaticamente i dati e, prevedendo i guasti fuori controllo e monitorando le informazioni della macchina, è in grado di guidare il miglioramento continuo degli impianti e aumentarne la capacità di utilizzo.

Per quanto riguarda la qualità, l’Enterprise Manufacturing di E.ON è in grado di comprendere alla radice le cause dei problemi nel sistema produttivo mediante la sua Intelligenza Artificiale (core Sight Machine) che simula le variazioni di processo sul “Custom digital twin” generando una gamma di soluzioni possibili per ottimizzare i processi, ridurre gli scarti e aumentando il rendimento di primo passaggio. In questo nuova Customer Journey, E.ON non si occupa quindi solo di Energia ma delle realtà industriali a 360°, interfacciandosi con la sensoristica e tutti gli applicativi digitali di processo e finanziari già presenti in azienda, al fine di eliminare le criticità e ottimizzando i processi e comportamenti: Il risparmio energetico non è la priorità ma la conseguenza naturale di un processo efficiente.

Il concetto di efficienza energetica si è sviluppato nell’intervento tenuto durante il workshop trattando anche gli impianti di cogenerazione e l’importanza del sistema di controllo. Ogni impianto di cogenerazione, infatti, invia più di 200 segnali, che vengono collettati ed elaborati in sito attraverso un PLC. Grazie a un collegamento internet radio è possibile, in tempo reale, gestire l’impianto, analizzare i dati e mantenere l’efficienza della produzione di energia elettrica e termica in funzione della domanda del sito industriale del cliente.

Grazie al Remote Control Center (RCC) di E.ON, le aziende hanno la possibilità di gestire l’impianto di cogenerazione completamente da remoto, avendo a disposizione una struttura locale per la manutenzione. L’RCC permette anche di avere un’ottimizzazione dell’impianto sulla base del contratto con il cliente e di interfacciarsi con i mercati per migliorare il funzionamento del cogeneratore sulla base di KPI di costi di prodotto.

L’intervento di E.ON ha voluto, quindi, sensibilizzare le aziende sulla scelta di soluzioni e tecnologie innovative che giocano un ruolo di primaria importanza per quanto riguarda la creazione di un dialogo con il territorio, in cui è possibile apportare significativi miglioramenti ai servizi offerti ai cittadini, e l’efficientamento delle risorse energetiche.