Interviste ai vincitori del contest #MovingYourSummer di E.ON

Interviste ai vincitori del contest #MovingYourSummer di E.ON

Il contest #MovingYourSummer di E.ON è stato un vero successo. Ma che cosa ne pensano i dipendenti che hanno vinto la possibilità di viaggiare con un’auto elettrica?

Durante l’estate abbiamo lanciato un contest innovativo volto a promuovere i benefici della mobilità sostenibile tra i dipendenti dell’azienda: si tratta di #MovingYourSummer, un’iniziativa che ha permesso ai dipendenti E.ON di utilizzare le auto elettriche E.ON per 3 settimane. Per partecipare era necessario pubblicare una foto con una delle nostre e-car dando all’immagine un titolo che rappresentasse il proprio modo di essere green. I colleghi che hanno aderito al contest sono diventati veri e propri influencer green e hanno utilizzato i loro profili social per condividere l’esperienza vissuta.

Il contest è stato un vero successo, grazie alla partecipazione attiva di molti che si sono messi in gioco raccontando la loro visione creativa dell’essere green. I vincitori hanno avuto a disposizione, dal 3 al 24 agosto, le auto elettriche E.ON, potendo così portare per le città italiane la cultura della mobilità elettrica. Ma qual è stata l’esperienza con le e-car E.ON? E come viene visto il futuro della mobilità sostenibile?
Ce lo raccontano in questa intervista Yasmine, Ester, Alberto e Eleonora, alcuni dei vincitori del contest #MovingYourSummer.

1. Avevi mai guidato un’auto elettrica prima del contest E.ON #MovingYourSummer?

Soltanto per Ester è stata una nuova esperienza, una scoperta di “un mondo fantastico” come ci ha detto nella sua intervista, mentre Alberto, Eleonora e Yasmine avevano già avuto la possibilità di guidare le auto elettriche messe a disposizione da E.ON.
Yasmine dice: “Grazie al Moving@E.ON, l’E-Mobility Lab, ho potuto provare la mia prima auto elettrica. Per me che vivo in un paesino nella provincia bergamasca, dove non esiste lo sharing elettrico come a Milano (di introduzione, comunque, relativamente recente), non era scontata la possibilità di guidare in elettrico in tempi così prematuri.”

2. Come è stata la tua esperienza con l’auto elettrica che hai scelto e per cosa l’hai utilizzata (es. per viaggiare, per spostarti in città, ecc.)?

Per tutti gli intervistati, l’esperienza con l’auto elettrica è stata bellissima, un “turning point”, come l’ha definita Yasmine, che ha permesso loro di cambiare “il modo di intendere e vivere la mobilità”.
Per Alberto “l’esperienza è stata decisamente positiva su tutti i veicoli guidati”: sia per un giro di shopping in centro sia per un weekend fuori porta, le e-car si sono dimostrate all’altezza del compito che gli era stato assegnato.

3. Perché hai deciso di partecipare al contest #MovingYourSummer?

Eleonora, Ester, Alberto e Yasmine sono concordi, #MovingYourSummer era una fantastica opportunità da non perdere assolutamente. Ma possedere un’auto elettrica per un mese era anche una novità, una sfida che ha permesso ai dipendenti E.ON di mettersi in gioco e valutare l’efficienza e le prestazioni delle e-car.

4. Quali sono stati i vantaggi e gli svantaggi di utilizzare un’auto elettrica?

Per quanto riguarda i principali vantaggi dell’utilizzo di un’auto elettrica tutti i vincitori hanno sottolineato l’importanza di fare del bene all’ambiente, riducendo le emissioni di agenti inquinanti nell’atmosfera, e il beneficio a livello economico relativo al costo della ricarica. Secondo Yasmine ed Eleonora l’auto elettrica consente di avere un comfort alla guida notevolmente superiore a quello di una vettura a benzina, per via della significativa riduzione dei rumori del motore. Per quanto riguarda gli svantaggi, ad oggi, i più evidenti sono i tempi di ricarica dei veicoli e il costo di acquisto delle auto, ancora sopra la media di categoria. Relativamente, alle colonnine di ricarica, in alcune aree sono ancora poco presenti, siamo sicuri che il progetto E.ON Drive Smart darà un forte contributo alla diffusione della mobilità sostenibile in Italia e in Europa.

5. Qual è la tua idea riguardo al futuro e allo sviluppo della mobilità sostenibile e delle auto
elettriche?

“Mi piace pensare – dice Alberto – che la coscienza ambientale delle persone stia crescendo, sono certo che nel medio periodo aumenterà sia la diffusione delle colonnine di ricarica sia dei veicoli elettrici, che nulla hanno in meno rispetto ai veicoli a combustione.”

6. Quali sono secondo te i principali benefici che la mobilità sostenibile e le auto elettriche portano all’ambiente e alle persone?

Ester non ha dubbi: “Minore inquinamento acustico e ambientale. È stato meno stressante guidare l’auto elettrica perché più silenziosa anche per il guidatore.”
La riduzione dell’inquinamento ambientale è l’elemento che più è stato segnalato anche dagli altri vincitori del contest #MovingYourSummer, come il maggior beneficio derivante dall’utilizzo delle auto elettriche.

7. Rispetto a un’automobile tradizionale, qual è stato secondo te il risparmio prodotto dall’utilizzo di un’auto elettrica in termini economici ed ecologici?

Il principale risparmio che l’utilizzo di un’auto elettrica ha prodotto secondo i vincitori intervistati è sia di tipo economico che ecologico. Yasmine ci ha detto di essere riuscita a percorrere quasi 3000 chilometri con solo 4 pieni di benzina e di aver trovato presso il comune di Bagnatica e dei paesi limitrofi colonne di ricarica gratuite.
Per Alberto, oltre al beneficio economico legato al rapporto costi/percorrenza, il risparmio maggiore è quello che si ha da un punto di vista ambientale: l’utilizzo di un’automobile elettrica permette di avere emissioni di gas di scarico praticamente inesistenti, e di avere “enormi benefici dati dall’intera filiera produttiva dei combustibili.”

8. Pensi che le auto elettriche siano sottovalutate perché la cultura della mobilità sostenibile è ancora poco diffusa?

Secondo Eleonora “la sensibilizzazione verso la mobilità sostenibile è aumentata in maniera esponenziale nell’ultimo periodo.” Yasmine, al contrario, ci ha detto che pensa che la cultura della mobilità sostenibile sia ancora poco diffusa, ma che questo sia dovuto al fatto che non è ancora pronta a sostenere un mercato di massa, ma solo di nicchia.

9. Immagina di essere un rivenditore di auto elettriche. Scrivi tre motivazioni per convincere il tuo cliente ad acquistarla.

“La cosa che mi ha più colpito – ci dice Ester – è la silenziosità della Bmw. Punterei, quindi, sul far immaginare al cliente un mondo più “silenzioso” e metterei in evidenza il risparmio a livello di manutenzione ordinaria dell’auto elettrica, collegata alla diminuzione dell’uso del carburante.”

Alla domanda finale su come si possa accelerare la diffusione della mobilità elettrica, i vincitori del contest #MovingYourSummer hanno proposto soluzioni innovative: dall’incentivare la mobilità sostenibile grazie a iniziative promosse dalle Pubbliche Amministrazioni fino alle consegne a domicilio della spesa attraverso l’utilizzo di auto elettriche o di motorbike elettriche.
In questo scenario noi di E.ON ci facciamo promotori della cultura della mobilità elettrica e della lotta agli sprechi, anche in virtù dell’impegno dell’azienda verso la sostenibilità ambientale e l’attenzione al consumo e all’utilizzo delle fonti energetiche pulite e rinnovabili.