Accordo UE sulle energie rinnovabili, entro il 2030 consumi al 32%

Accordo UE sulle energie rinnovabili, entro il 2030 consumi al 32%

L’Unione Europea ha raggiunto un nuovo accordo per il settore delle energie rinnovabili, portando il consumo di queste fonti di energia green al 32% entro il 2030

Le istituzioni europee hanno raggiunto un accordo sulle energie rinnovabili, andando ad aggiornare il quadro normativo UE al 2030. Entro quell’anno le energie green dovranno coprire il 32% dei consumi energetici a livello di Unione Europea. Questo è solo uno dei punti fondamentali che consentirà all’Europa di mantenere un ruolo chiave nella lotta ai cambiamenti climatici e allo sviluppo dell’efficientamento energetico.

I punti dell’accordo europeo

Lo scorso accordo fra Parlamento e Consiglio europeo risale al 2014, quando venne fissata come percentuale di utilizzo delle energie rinnovabili il 27%. Per quanto riguarda i biocarburanti i Paesi dell’Unione hanno ottenuto uno stop all’utilizzo dell’olio di palma nella produzione dei biofuel e alzato la percentuale di uso delle energie rinnovabili in questo settore al 3,5%. L’obiettivo di crescita annuale delle rinnovabili per il settore del riscaldamento e raffrescamento viene fissato all’1,3% su base annua. Nel settore dei trasporti invece, l’accordo sul target di rinnovabili è stato fissato al 14% entro il 2030.

Un altro importante punto raggiunto da questo nuovo accordo europeo riguarda la promozione e diffusione dell’autoconsumo e il sostegno al ruolo attivo che i cittadini della comunità devono svolgere nell’adozione delle energie rinnovabili. In particolare, questa intesa ha sancito il diritto dei cittadini, delle piccole imprese, delle cooperative e delle autorità locali di produrre, consumare, immagazzinare e vendere le proprie energie rinnovabili avendo un’esenzione dagli oneri di rete per gli impianti al di sotto dei 25 kW di potenza.

L’accordo ha apportato inoltre novità per quanto riguarda gli incentivi nazionali, come ad esempio il divieto di modifiche retroattive ai regimi di sostegno che incidono negativamente sulla sostenibilità economica di progetti che sono già stati approvati.

Questo accordo va nella direzione di sottolineare ancora una volta l’attenzione che l’Unione Europea ha nei confronti della tematica delle energie rinnovabili e dei cambiamenti climatici, esprimendo la volontà di porre i cittadini al centro come produttori di energia green e motore per un vero cambiamento.

Anche noi di E.ON abbiamo fatto dell’utilizzo delle energie rinnovabili uno dei motori delle nostre soluzioni per la casa, con le offerte dedicate luce e gas pensate per rispettare l’ambiente e ridurre gli sprechi energetici.

Scopri tutte le nostre offerte sostenibili e green